Arredamento: come rendere la casa più femminile 26 febbraio 2015

La Festa della Donna si avvicina e abbiamo pensato a quanto sia importante il tocco femminile in ogni casa. Ma in cosa consiste il tocco femminile?

11006401_664257953729463_6705454683969951266_n

Partiamo da un presupposto: la femminilità è qualcosa che esiste nel mondo, al di fuori di qualunque ruolo, al di fuori di qualunque etichetta. Esiste nelle donne (ma anche negli uomini, perché ognuno di noi ha in sé il suo uguale e il suo opposto) e può esistere nelle case che le donne arredano secondo il loro gusto personale. Magari partendo dai divani.

Quella che si vede nell’immagine è infatti una stanza arredata secondo un gusto prettamente femminile, ma senza essere stucchevole, evitando così l’effetto «casa di bambola». Ci sono molti divani in questa stanza, perché si tratta di un soggiorno e in questo caso le sedute non sono mai troppe, perché potrebbero servire in caso di una riunione o di una festa.

E mentre uno dei divani è caratterizzato da un fucsia molto acceso, gli altri divani sono piuttosto sobri, eleganti e dal gusto retrò, quello bicolore beige e verde mela in particolare, che contribuisce a dare l’idea di estrema dolcezza nella stanza.

Alcuni colori cui si è ricorsi per i divani sono richiamati dalle pareti, ma anche da cuscini, vasi e complementi per l’illuminazione in genere, i più visibili il lampadario e le due lampade da terra che costeggiano il divano fucsia.

Si tratta solo di un’idea, naturalmente, perché una stanza, per avere il tocco femminile, non deve essere necessariamente così colorata, però il colore aiuta, è di tendenza e infine bisogna ricordare che un divano molto colorato mette sempre allegria.раскрутка рф сайта

Scritto da AngelaTags: Nessun commento
Pouf, il relax è nel proprio ufficio 19 febbraio 2015

Chi lo dice che al lavoro non ci si debba mettere comodi? Per cui anche i complementi d’arredamento che non si pensa possano entrare in un ufficio invece possono: come i pouf per esempio.

entrata-google-ferrettiblog

I pouf sono comodi e morbidi. Molti li utilizzano nelle proprie case, soprattutto le famiglie numerose, perché piacciono ai bambini. Ma i pouf possono trovare un loro utilizzo anche all’interno di un posto di lavoro.

L’immagine che vedete, infatti, è tratta dall’ufficio di Google a Zurigo: qui pouf coloratissimi adornano alcune aree per gli utilizzi più disparati. I pouf sono l’ideale per le aree relax, per trovare una propria dimensione seduti su essi, mentre si passa a un argomento successivo.

Inoltre, i pouf possono trovare impiego presso il proprio posto di lavoro anche in quelle aree adibite al pubblico esterno. Poniamo il caso che entriate in uno studio professionale: quanto è più comodo un pouf per attendere rispetto a una sedia o una poltrona tradizionale? Questa sensazione viene amplificata qualora lo studio in questione sia uno studio medico, in cui la confortevolezza del paziente nell’attesa lo può rendere meno nervoso e più disposto alla propria visita di controllo.

Sia che si scelgano pouf coloratissimi come nella sede svizzera di Google sia che li si scelga tutti uguali e monocromi, al di là di tutte le opzioni di stile, quella del pouf in ufficio resta comunque una scelta vincente.деньги в долг в минскепоисковая оптимизация и продвижение сайтов в поиске

Pouf dedicati agli amici animali 12 febbraio 2015

Chi l’ha detto che animali e arredamento, in particolare le sedute, vanno poco d’accordo? Ecco l’idea di Avalon per mettere pace tra pouf e animali domestici.

pouf_cane-61_1_1_1_1

Avere animali in casa è una vera e propria sfida per tutti coloro che vogliono anche essere ordinati. Agli animali, si sa, si perdona tutto: non possono certo pulire da soli i peluzzi che lasciano in giro, eppure hanno sempre voglia di stare nei posti più comodi della casa, sia o cani che i gatti.

Ma niente paura: Avalon ha messo in commercio dei pouf dedicati specificamente ai propri animali domestici. Le caratteristiche di questi pouf sono ben precise: intanto si tratta di sedute molto più piccole rispetto alle sedute per gli esseri umani, sono dotate anche di un tessuto di rivestimento che consente una pulizia semplice e profonda. Dal punto di vista della comodità, invece, non cambia nulla rispetto ai pouf tradizionali.

L’idea è molto buona: basta immaginare se stessi su un pouf e il proprio cane o gatto accanto sul suo pouf. È come regalare uno spazio tutto per sé all’essere vivente che si ama, comprando un pouf che gli appartenga completamente, in cui riposare, su cui giocare e fare la propria “toilette” quotidiana. In questo modo, ognuno avrà la propria seduta, senza combattere per il possesso della poltrona ogni giorno.сумки для macbook air 13поисковое продвижение сайта киев

Scritto da AngelaTags: , Nessun commento
Pouf personalizzati, l’idea giusta per san Valentino 4 febbraio 2015

San Valentino si avvicina e allora come esprimere il proprio amore se non con un pouf?

newsletter

C’è chi lo dice coi fiori, c’è chi lo dice con un biglietto augurale. Ma è molto, molto meglio dirlo con un pouf. La ragione? Un pouf dura molto a lungo, ed è sicuramente un modo insolito per ricevere delle parole d’amore dalla persona che si ama.

C’è anche un altro aspetto da non sottovalutare quando si regala un pouf o una poltrona sacco personalizzata alla persona amata. Un complemento d’arredo per la casa è esattamente come un libro: dice qualcosa di chi lo acquista ma dice anche qualcosa di importante di chi lo riceve, della sua personalità, del suo gusto, dei suoi desideri. Per questo libri e complementi d’arredo devono essere scelti con cura, con attenzione, conoscendo bene la persona che riceverà il dono. E chi si conosce meglio della persona amata?

Naturalmente c’è da fare attenzione nella scelta del pouf personalizzato. Quali sono i colori della casa della persona amata e, in particolare, della stanza in cui potrebbe essere collocata la poltrona sacco? Quali sono i materiali preferiti dalla persona che riceverà il dono, ecopelle o tessuto? Cosa si deve scrivere perché il messaggio giunga in maniera efficace? Solo rispondendo a queste domande, si arriverà ad avere il dono giusto per san Valentino, un regalo gradito che nel tempo porterà nel cuore di due amati solo parole d’amore, d’affetto, di complicità.

программа для взлома yandex программа для взлома yandex

seo оптимизация цена

#IDEAREGALO PER IL PAPA’ SUPERTECNOLOGICO? A #NATALE REGALA JOYO DI VIVIDA! 18 novembre 2014

Come stupire a Natale il papà che non sa staccarsi da ipad, iphone o tablet?  Con un regalo super hi-tech come la lampada Joyo di Vivida!!! La lampada Joyo in total black è davvero fantastica per il papà che ha bisogno di un oggetto a servizio della sua passione! E questa lampada riesce davvero nell’intento! Ottimo design,  100% Made in Italy, la lampada da tavolo Joyo prende il nome dal divertente passatempo per bambini di cui richiama anche la forma. E’ pensata per essere una lampada di ultima generazione, originale, coloratissima e modernissima. Nasce da una intelligente collaborazione tra l’ideatore Samuel Codegoni, che è docente universitario al Politecnico di Milano e Industrial and Transportation designer di nota fama e l’azienda Vivida .Il designer di Joyo, parlando della sua moderna invenzione, afferma: “C’era bisogno di una lampada da tavolo dinamica, innovativa, multifunzionale. Una lampada rivolta verso il futuro, che si proponesse di rispondere alle necessità di una realtà quotidiana sempre più legata all’hi-tech“(intervista a Grazia). In effetti funzionalissime prese USB sono inserite sulla base della lampada da tavolo: utilissime per caricare iphone, i-pod, tablet, smartphone o i-pad… La lampada Joyo è davvero una lampada dalle mille sorprese, ottima sia per i papà sia per i figli e le figlie che potranno servirsene per soddisfare le esigenze dei mille apparecchi hi-tech di cui siamo tutti ormai dipendenti.

Oltre alle prese USB, che offrono al nostro papà ipertecnologico una veloce modalità di ricarica, la lampada presenta anche due comodi scomparti che la trasformano anche in comodo ed efficace“svuota tasche”. Niente più problemi per le sue chiavi, i suoi occhiali che lascia sempre chissà dove, gli scontrini, le monete  o la paghetta: tutto ciò che papà è solito abbandonare alla rinfusa su scrivania, tavolo del soggiorno, mensole, e così via, potrà trovare ospitalità nei cassetti della sua Joyo in total black!joyoblack

La lampada Joyo si serve, infine, di una lampadina a basso consumo energetico che consente di risparmiare energia ed è realizzata con ABS (Acrilonitrile Butadiene Stirene), un materiale ottenuto da una miscela pregiata di resina e elastomero, che la rende un oggetto solido e resistente a graffiature e urti. E’ anche riciclabilissimo: si conta infatti che per ogni chilogrammo di ABS vengono risparmiati 18,50 chilogrammi di materie prime.

Conclusa la giornata, prima di andare a letto, papà potrà poggiare i suoi occhiali,  mettersi in ricarica lo smartphone e insieme il tablet, senza dover cercare in giro per la casa ciabatte o spine e spinotti introvabili… E dedicarsi a darvi la buonanotte che meritate!

“Siediti alla scrivania del tuo studio, sdraiati fra le braccia del letto, accomodati sul rilassante divano. E poi accendi la luce. Un semplice gesto che illumina il tuo mondo, ricarica le tue passioni, contiene le tue emozioni.” Così suggerisce la presentazione ufficiale della nostra Joyo, e in effetti, la proposta si fa davvero invitante, soprattutto in vista del prossimo Natale!!!

 

 

читать чужие сообщения в скайпе как взломать скайп

дать объявление в гугле

Il blog di modaedesign.com funziona con WordPress.