Arianna e il suo simpatico amico un pouf arancio di nome Spritz

Un giorno qualunque di inizio Febbraio a Milano. La città si sta svegliando, mentre un debole sole illumina il corso dei Navigli. In un minuscolo appartamentino in via Casale, le finestre aperte sul piccolo balconcino lasciano entrare un’aria fresca e frizzante. Arianna si appresta a chiuderle. Si infila le scarpe. Ed esce con giacca e borsa in mano, il rossetto appena accennato  e qualche goccia di profumo. La casa resta immobile. Solo il suo grosso pouf arancio a colorare il soggiorno. Lui che controlla imperscrutabile la stessa scena ogni mattina, con due occhi grandi e rotondi. Spritz è il suo nome. Sono migliori amici da una vita, lui e Arianna. Da quando arrivata a Milano da un piccolo paese in provincia di Viterbo ha iniziato a peregrinare per la grande città. Insieme hanno visto passare 10 diversi coinquilini, 4 appartamenti, 2 fidanzati e mezzo, 3 gatti e un’iguana chiamato Agenore. E oggi è di nuovo il giorno del suo compleanno: 32 anni suonati. In ritardo come tutte le mattine per andare in agenzia, ovviamente. Lavoro, lavoro, lavoro. Solo il tempo di recuperare una brioche al bar sotto casa e rincorrere il tram con un velo di zucchero steso ad incipriarle il viso. Intanto il gatto Mafalda si accoccola sul grosso goffo pouf arancio. Spritz alza gli occhi al cielo e attende beato il ritorno dell’amica.

foto-primo-episodio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *