Lampadari bianchi moderni: candidi bagliori

Esiste l’illuminazione perfetta? Forse è quella del cielo. Ma se dovessimo concretizzarla con i nostri prodotti sicuramente dobbiamo parlare di lampadari moderni bianchi.
Non è un segreto che il colore/non colore nasconde il fascino favolistico di altri tempi. Il lampadario, quello tradizionale si presenta oggi con forme nuove e geometrie inaspettate e si tinge di bianco per creare living da sogno.
Su ModaeDesign.com potrete trovare lampadari moderni dei vostri sogni dal bianco colore o anche in simili varianti. Divertitevi ad arredare la vostra casa con la nostra vastissima selezione di lampadari moderni.

Lampadari bianchi: classici o moderni?

Lo sapevate che la storia del lampadario ha radici antichissime? L’illuminazione nell’Antica Roma avveniva attraverso delle lampade ad olio ed è a partire da quel momento che è iniziata l’evoluzione di quello che oggi è un complemento d’arredo indispensabile per la sua funzionalità. La verità è che oggi anche gli elementi di illuminazione sono diventati dei veri e proprio prodotti per il decoro della casa.
Da qui l’esigenza di creare lampadari moderni sempre più ricercati, per rispondere alle continue ed evolute richieste dei consumatori.

In questo contesto si colloca il lampadario bianco, un complemento d’illuminazione assai gradito ma che può avere connotazioni stilistiche differenti. Classico o moderno? La risposta arriva direttamente dalle tendenze internazionali: i lampadari moderni sono in assoluto i più richiesti dai consumatori, tuttavia gli spunti e i dettagli della tradizione classica non mancano mai, al contrario vengono ripresi, reinterpretati e fusi con dettagli contemporanei e minimal tipici dei living moderni.
I lampadari moderni dal colore bianco ne sono un esempio.

 

 

Lampadari moderni: bianco candore

I lampadari moderni bianchi rappresentano la perfetta coesione tra minimalismo contemporaneo e romanticismo storico proprio grazie al fatto che il bianco candido si fonde a forme e materiali innovativi. Per una living moderno infatti l’ideale è optare per un lampadario bianco in resina o vetro opaco con dettagli in acciaio o altri materiali attuali.
In base all’atmosfera da dare all’ambiente all’interno del quale viene collocato il lampadario potrete scegliere se optare per una luce fredda o calda. Una cosa è certa, l’eleganza e l’impatto chic con questi lampadari moderni non mancherà mai, ne per voi ne per i vostri ospiti.

Scegliere di arredare l’ambiente domestico con dei lampadari moderni bianchi vuol dire optare per un complemento d’illuminazione intramontabile ma non invasivo, in grado di adattarsi perfettamente ad ogni ambiente rendendolo raffinato. Linee essenziali o curve romantiche, dettagli country o forme nitide e nette, qualunque sia la vostra scelta, coloratela di bianco!

 

Pouf letto: la soluzione di design salvaspazio

Scegliere i mobili per un’abitazione è un’operazione assai importante e difficile. Sostanzialmente si tratta di trovare complementi d’arredo adatti a rendere ogni ambiente accogliente e confortevole, non solo per chi abiterà quella casa ma anche per gli ospiti e i visitatori.

Il design e la funzionalità sono tutto per un complemento d’arredo ma anche la sua adattabilità è importante, occorre trovare infatti un prodotto che riesca a valorizzare una determinata stanza in base alle sue funzioni. Ad esempio, le soluzioni salvaspazio sono indicate per gli ambienti piccoli ma non solo, in questo caso si tratta di complementi che non invadono lo spazio ma ottimizzano al meglio le loro funzionalità.
Uno di questi è sicuramente il pouf letto.

Avete mai utilizzato un pouf letto? Si tratta di pouf dalle forme semplici e aggraziate, leggermente più grandi dei pouf normali ma mai quando un letto. Rappresentano la soluzione migliore per chi non ha una camera per gli ospiti ma per necessità o piacere ospita amici e familiari per la notte.
Al contrario di un divano letto, il pouf letto ha un materasso singolo ripiegato su stesso da aprire e chiudere in pochissimi secondi. Una volta ripiegato, la sua forma è poco più grande di una normale seduta e può essere utilizzato proprio come un normalissimo pouf.
Il pouf letto può essere posizionato ovunque, in soggiorno o in camera da letto, la sua versatilità sta proprio nella dimensione che da chiuso infatti può essere trasportato ovunque.

Il pouf letto rappresenta una pratica soluzione per chi, anche avendo spazio, non vuole rinunciare ad avere un letto in più per l’occasione con il minimo ingombro.

Negli ultimi anni, il mercato del design si è adoperato affinché i pouf letto fossero sempre più confortevoli e funzionali per  soddisfare al meglio la richiesta dei consumatori. Oggi in commercio ci sono moltissimi pouf di design che si trasformano in letto.
La forma resta comunque minimal, questa scelta permette ai padroni di casa di acquistare il pouf letto senza la preoccupazione che questo prodotto possa stonare con il proprio arredamento. Basta scegliere il colore e collocarlo dove si vuole.

Come funziona un pouf letto.

Utilizzare il pouf letto è semplicissimo. Si tratta di un complemento d’arredo versatile e discreto dal semplice utilizzo. A vista sembra un normale pouf e questo vi consente di utilizzarlo giornalmente come una seduta. Sotto il rivestimento in tessuto però si nasconde un comodo letto singolo da utilizzare in qualsiasi momento.
Bastano pochissimi secondi per trasformare il vostro pouf da una semplice seduta ad un letto, bastano infatti pochissimi secondi per aprirlo e chiuderlo a seconda delle vostre esigenze.

Questo complemento d’arredo è anche semplicissimo da pulire. Nella maggior parte dei casi, i pouf sono rivestiti di tessuti lavabili utilizzando acqua e sapone neutro.

Su Modaedesign.com è possibile acquistare i pouf letto firmati Avalon. Disponibili in 14 colorazioni diverse con bordino a contrasto, questi complementi d’arredo si adattano perfettamente ad ogni stile e ad ogni stanza della casa.

 

Arco di Flos, un classico senza tempo

Di recente, anche l’attore James Franco ha postato sui social network una foto che lo ritrae insieme a una piantana molto speciale, Arco di Flos.

15is

C’è una ragione, o meglio, ci sono una serie di ragioni che hanno decretato il successo di Arco di Flos nel tempo. All’epoca della sua prima produzione, il design di Arco riuscì a evocare una situazione domestica (o professionale) accogliente: è una lampada da terra che ti accoglie con un abbraccio in metallo, ma con i piedi in marmo di Carrara saldamente fissati a terra.

È probabilmente il più grande esperimento sociale di design. Capita molto spesso di guardare un film o una serie televisiva e imbattersi in Arco di Flos, indipendentemente dagli anni del ‘900 in cui l’opera è ambientata. Accade perché Arco è davvero senza tempo e il suo apprezzamento travalica le ere. Niente anacronismi per questa piantana davvero unica.

In terzo luogo, come molti oggetti di design di lusso, è uno status symbol. Eh sì, possedere Arco di Flos equivale a dire di essere raffinati, di essere una persona che ama le cose belle e anche che ha l’opportunità di poter scegliere una lampada del genere dal punto di vista economico. Per tutte queste ragioni, Arco resisterà al tempo. E chissà che non la ritroveremo nelle nostre future case su Marte.

Gibas, lampade per chi ama l’estetica semplice e raffinata

A volte la semplicità è sempre la miglior risposta. Anche quando parliamo di lampade o in generale di complementi per l’illuminazione.

4

La semplicità è una caratteristica che è di casa tra le lampade Gibas, complementi per l’illuminazione moderni che partono da un presupposto. Il presupposto in questione è che basta una linea per demarcare, basta una linea per creare un design suggestivo che resta impresso nella mente del suo possessore, ma anche nella mente del casuale visitatore della casa.

Il metallo è uno dei materiali principe per Gibas, che riesce a dare l’impressione che questo materiale sia completamente asservito alla mente umana, che venga modellato come essa richiede. Ed è così che nascono lampade dall’apparenza molto semplici, ma che nascondono un gran lavorìo che mescola stile vintage a consapevolezza dello spazio e giochi di luce.

Come per la linea Titti, i cui complementi sono lampade composte da filo di acciaio verniciato a ingabbiare la luce, per restituirla libera al fruitore ultimo della lampada. O come per la linea Nio, in cui è sempre l’acciaio verniciato a creare forme che ricordano un passato lontano o che forse ricordano il mare, i pianeti, la ricerca galileiana. Così Gibas riscrive la storia del design facendola divenire una storia personale, una storia in cui tutti possono ritrovarsi.

Raffinato e simmetrico, il lampadario Poc di Vistosi

La simmetria può essere molto importante quando si parla di arredamento e illuminazione: ecco un esempio in un lampadario.

poc-bcone-2-1_3

Perché la simmetria è importante in un lampadario? Intanto per una questione di colpo d’occhio: tutto ciò che è simmetrico in una stanza corrisponde a determinate caratteristiche estetiche, che si riflettono su tutti i complementi per l’arredamento presenti. Ma è importante tanto più quando appunto si tratta di illuminazione e di illuminazione centrale come un lampadario o una sospensione, perché la simmetria può essere resa attraverso i punti luce e la loro valorizzazione.

Un esempio in tal senso è appunto Poc piccolo decentrato doppio di Vistosi: si tratta di un lampadario realizzato con una tecnica che permette di ottenere una membrana lavorata a mano all’interno di una forma soffiata. Il vetro è disponibile in più colori, come bianco con membrana in cristallo o nero con membrana in cristallo, mentre le parti metalliche sono in color nichel satinato.

Questo lampadario è adatto per la zona living della casa, quindi soggiorno, tinello, ma anche cucina, nel caso sia abbinata anche a una sala da pranzo – come quelle cucine divise dalla sala da pranzo con un’isola o una penisola. Può andare bene anche per dependance esterne alla casa.

Un lampadario che è una cascata di cristallo

Un lampadario può essere eccessivo? E il cristallo è un materiale che si adatta a uno stile di arredamento moderno?

12002950_795752920579965_6438800313619827518_n

Un lampadario in cristallo che scende dall’alto in una stanza che ospita una grande scalinata, perché no? Siamo soliti pensare che il cristallo sia un materiale troppo solenne e che un lampadario troppo grande sia un retaggio eccessivamente classico. Ma non funziona così, non sempre.

Un ambiente che ha la capacità di ospitare un lampadario così grande non può contenere un lampadario che sia meno che “importante”. Si tratta di un effetto che si può ottenere solo con determinati materiali. Il vetro di Murano, ad esempio, è uno di questi, così come il cristallo: sta al gusto di ognuno e all’accostamento con il resto dell’arredamento e dell’illuminazione scegliere cosa sia meglio, cosa sia giusto.

Basta ricordare che, quando si parla di design, si devono mettere al bando tutti i pregiudizi. Non c’è una ricetta corretta per tutti e in ogni caso: tutte le dimore hanno una personalità e bisogna seguirla senza forzare la mano. Un lampadario come quello in fotografia richiede uno spazio arioso, altrimenti rischierebbe di essere ingabbiato in un luogo che non gli appartiene e l’effetto non sarebbe stridente, da decisamente peggio.

Arco di Flos, il mito del design

Ci sono miti senza tempo, oggetti di design che resistono alle mode perché sono puro stile: in questa categorie rientra la lampada da terra Arco di Flos.

arco

La vediamo spesso in TV, in film e telefilm, lei non passa mai inosservata per quanto è bella. È la lampada Arco di Flos, un vero e proprio mito del design, che, dagli anni ’60 oggi, senza cambiare di una virgola – o quasi – riesce a entrare nelle nostre case e nei nostri uffici con discrezione, bellezza, suggestione.

La lampada Arco di Flos (http://www.modaedesign.com/i-nostri-marchi/flos.html) è una lampada da terra a luce diretta. È costituita da una base di marmo di Carrara bianco, da uno stelo telescopico in acciaio inossidabile satinato che dà il nome appunto al complemento per l’illuminazione e da un riflettore orientabile e regolabile in altezza in alluminio stampato, lucidato e zapponato.

In altre parole: l’eleganza del marmo si unisce alla semplicità di questa meravigliosa lampada. Ma perché dicevamo che non è cambiato quasi nulla nella lampada Arco di Flos? Perché anche i miti devono adattarsi ai tempi e al rispetto per l’ambiente che scaturisce dalla nostra contemporaneità. Arco ha anche una sorella gemella a led, per coloro che hanno a cuore l’ambiente e giacché anche il proprio portafogli.

Perché scegliere un pouf di design

Quando si decide di comprare un pouf, il dilemma principale è uno: scegliere un pouf di design oppure uno a caso?

avalon_pouf_poltrona_sacco_cuscino_xxl_tessuto_tecnico_jive_6_1

Escludiamo da subito l’ipotesi del pouf a caso. Il pouf non è una moda passeggera, non è qualcosa che prima o poi andrà in pensione soppiantato da qualcosa di più comodo. Certo, se un giorno gli scienziati saranno in grado di inscatolare le nuvole e permetterci di sedervici sopra è un conto, ma si tratta soprattutto di materia di fantascienza.

Un pouf di design è quindi sempre da preferire da un pouf scelto a caso. Per quali ragioni? Intanto: la qualità. La qualità di un pouf di design (http://www.modaedesign.com/i-nostri-marchi/avalon-pouf.html), soprattutto se made in Italy assicura una durevolezza nel tempo, la possibilità di conservare il complemento d’arredamento per molto tempo con una grande resistenza ai fattori esterni.

La seconda ragione principale è l’estetica: come si può pensare che un pouf di bassa qualità offra lo stesso impatto estetico di un pouf di design, magari anche in ecopelle e cucito a mano? Quello che portiamo nella nostra casa deve avere sempre una grande cura nella scelta da parte nostra: una buona scelta è sintomo di sicurezza, oltre che di qualità, ed è tutto molto rassicurante.

Prodotti che potrebbero interessarti:
Pouf di Design
Poltrone Sacco
Poltrone Sacco in Ecopelle

Arredamento: come rendere la casa più femminile

La Festa della Donna si avvicina e abbiamo pensato a quanto sia importante il tocco femminile in ogni casa. Ma in cosa consiste il tocco femminile?

11006401_664257953729463_6705454683969951266_nPartiamo da un presupposto: la femminilità è qualcosa che esiste nel mondo, al di fuori di qualunque ruolo, al di fuori di qualunque etichetta. Esiste nelle donne (ma anche negli uomini, perché ognuno di noi ha in sé il suo uguale e il suo opposto) e può esistere nelle case che le donne arredano secondo il loro gusto personale. Magari partendo dai divani.

Quella che si vede nell’immagine è infatti una stanza arredata secondo un gusto prettamente femminile, ma senza essere stucchevole, evitando così l’effetto «casa di bambola». Ci sono molti divani in questa stanza, perché si tratta di un soggiorno e in questo caso le sedute non sono mai troppe, perché potrebbero servire in caso di una riunione o di una festa.

E mentre uno dei divani è caratterizzato da un fucsia molto acceso, gli altri divani sono piuttosto sobri, eleganti e dal gusto retrò, quello bicolore beige e verde mela in particolare, che contribuisce a dare l’idea di estrema dolcezza nella stanza.

Alcuni colori cui si è ricorsi per i divani sono richiamati dalle pareti, ma anche da cuscini, vasi e complementi per l’illuminazione in genere, i più visibili il lampadario e le due lampade da terra che costeggiano il divano fucsia.

Si tratta solo di un’idea, naturalmente, perché una stanza, per avere il tocco femminile, non deve essere necessariamente così colorata, però il colore aiuta, è di tendenza e infine bisogna ricordare che un divano molto colorato mette sempre allegria.

A SETTEMBRE DURA RICOMINCIARE? BASTA GUARDARE L’UFFICIO… SOTTO UNA NUOVA LUCE!

Settembre: si ricomincia!!! E si ha voglia di novità!!!

Certo l’autunno è ancora lontano ma si vuole cambiare, c’è già nell’aria l’idea del cambio armadi, c’è voglia ancora di estate, e dunque non ci siamo arresi all’idea di rintanarci negli uffici a lavorare!!! Sarà perché, soprattutto al Nord, l’estate non si è proprio vista… Sarà perché le vacanze ci hanno fatto troppo bene…Insomma: tornare al proprio ufficio è sicuramente faticoso, così come ricominciare con lo studio personale e il tram tram di sempre! Ottimo: bisogna fare un acquisto illuminante perché tutto ricominci …. Ma sotto una luce diversa!!! No alla tristezza del rientro! Qui ci vuole colore e luce!!!Basta monotonia, alla larga il “sempre uguale”: parole d’ordine… Estro e Novità... Trasformare lo spazio personale in un luogo pieno di personalità? Semplice, basta dargli un tocco di design con un lampadario come Roary di Olux!!!Stuzzicare la vostra creatività  significa far uscire il meglio di voi!!! Noi oggi vi proponiamo un modo per dare un nuovo volto ai vostri studi e uffici personali!!!Si chiama Roary, ed è disponibile in tantissime varianti cromatiche! Roary è capace di dare stile e rendere caratteristico al vostro ufficio di lavoro. La lampada presenta un diffusore in tessuto cotone cinzato accoppiato al pvc, mentre la sua base è in acciaio cromato. Il filo di alimentazione trasparente lo rende praticamente invisibile. L’ accensione è on-off. .

ROARY

Ci sono diversi colori, come accennavo, e potete scegliere l’alternativa che più vi sembra adeguata per dare un tocco di novità al vostro studio, o agli uffici della vostra azienda!!!

Roary testa di moro è il lampadario moderno ideale, ad esempio, per uno studio che segue design classico-chic: semplice, dalla forma equilibrata, è perfetto in contesti minimal e in case moderne dai toni neutri e rilassati. Attenzione: Roary di moro è in offerta sul nostro sito al 40% di sconto!!! OFFERTA LAST MINUTE!!! Roary super colors: se avete bisogno di dare un po’ di vita agli uffici e sale computer o sale amministrazione, occorre dare una svolta seria con un lampadario dal colore spiccato e deciso. Roary è infatti disponibile nei colori bianco, beige, arancio, rosso, verde acido, nero, bordeaux, testa di moro, lilla. Disponibile in diverse misure con diametro: 50, 60, 70, 90, 100 e 120 cm. La chiusura inferiore è a incastro di colore bianco, semplice, facile e veloce da pulire. La struttura  è in acciaio verniciato bianco. Per le scuole materne o i nidi, o le elementari. Oppure per chi ha una cartoleria, o una stamperia… O ancora per l’illuminazione delle sale della biblioteca della scuola o del comune… Un’alternativa di luce originale è data dalla fantasia di Roary ABC: molto meno sobria di Roary, la linea Roary ABC comprende un set di lampade dal design fantasioso e divertente. In Roary ABC le lettere dell’alfabeto si incontrano in modo caotico e curioso, trasformandosi in divertenti decori.. ll design adotta la letteratura come fonte d’ispirazione esaltandone ancora di più la straordinaria capacità comunicativa. Ecco un alfabeto di luce di sicuro effetto scenografico. E’ disponibile sia nelle varianti di colore, sia con le scritte in nero su paralume dal colore bianco.

Ricordiamo infine che tutti i lampadari della collezione Roary sono realizzati in PVC, un materiale che le garantisce ottima resistenza, impermeabilità, facilità d’uso e manutenzione e lunga durata!!!