Dove e come mettere le lampade Tiffany

No, non vanno bene in tutta la casa: ecco dove poter collocare le lampade Tiffany.

22is

Vetro e metallo: due semplici materiali che, insieme, divengono qualcosa di unico. Accade nelle lampade Tiffany, prodotte per esempio dal marchio Perenz, che rappresentano alcuni tra i modelli di lampade più diffusi al mondo dal ‘900 in poi. Le lampade Tiffany sono sempre originali, è difficile trovarne due uguali perché prodotte artigianalmente come le loro origini prescrivono.

Le lampade Tiffany, come quelle di Perenz, possono essere collocate di preferenza nella zona living della casa. Quindi sono perfette nel soggiorno, nella sala da pranzo e nel tinello. In cucina appaiono particolarmente suggestive quelle lampade Tiffany a tema frutta.

Questo però non significa che le lampade Tiffany non debbano essere utilizzate in altre stanze della casa. Dato il loro carattere giocoso sono sconsigliate in ufficio, in bagno e in generale nella zona notte. Ma esistono molti disegni astratti che ben si adattano a questi ambienti.

Nelle case che sono arredate con stili moderni tutt’altro che sobri, le lampade Tiffany sono l’ideale per i corridoi, le scalinate e gli atrii, ovviamente in formato applique. Il loro carattere giocoso, infatti, consente una grande versatilità qualora lo stile abbracciato per quanto riguarda l’arredamento non sia troppo spoglio ed essenziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *