Arco di Flos, un classico senza tempo

Di recente, anche l’attore James Franco ha postato sui social network una foto che lo ritrae insieme a una piantana molto speciale, Arco di Flos.

15is

C’è una ragione, o meglio, ci sono una serie di ragioni che hanno decretato il successo di Arco di Flos nel tempo. All’epoca della sua prima produzione, il design di Arco riuscì a evocare una situazione domestica (o professionale) accogliente: è una lampada da terra che ti accoglie con un abbraccio in metallo, ma con i piedi in marmo di Carrara saldamente fissati a terra.

È probabilmente il più grande esperimento sociale di design. Capita molto spesso di guardare un film o una serie televisiva e imbattersi in Arco di Flos, indipendentemente dagli anni del ‘900 in cui l’opera è ambientata. Accade perché Arco è davvero senza tempo e il suo apprezzamento travalica le ere. Niente anacronismi per questa piantana davvero unica.

In terzo luogo, come molti oggetti di design di lusso, è uno status symbol. Eh sì, possedere Arco di Flos equivale a dire di essere raffinati, di essere una persona che ama le cose belle e anche che ha l’opportunità di poter scegliere una lampada del genere dal punto di vista economico. Per tutte queste ragioni, Arco resisterà al tempo. E chissà che non la ritroveremo nelle nostre future case su Marte.

Orologi a cucù, una scelta di design

Non sono per nulla strani, né anacronistici: gli orologi a cucù sono più moderni che mai.

8 is

Abbandoniamo tutti i preconcetti e i pregiudizi relativi a essi: gli orologi a cucù sono dei complementi perfetti per i tantissimi stili moderni con cui si può arredare la propria casa. E anzi, sono consigliatissimi per le case dei giovani e soprattutto per le camerette dei più piccoli – esistono dei veri e propri filoni stilistici che rivisitano, sugli orologi a cucù, le fiabe per bambini, i cartoni animati e tanti altri temi per l’infanzia.

Come per tutti i piccoli complementi molto caratterizzanti, quella dell’orologio a cucù è una scelta forte: o li si ama o li si odia, non ci sono vie di mezzo. Ma qualora si scelga di amarli, questo sentimento sarà sicuramente ricambiato attraverso colori e forme di design che rallegrano l’intera casa.

Sì, perché, appunto, un orologio a cucù è una scelta di design. Non quel design cui si attribuisce un senso dispregiativo come sinonimo di kitsch, ma quel design che invece è sinonimo di arte e di altissimo artigianato, qualcosa che noi in Italia conosciamo molto bene, data la lunga tradizione che possiamo vantare in tal senso. E quindi se proprio si desidera un orologio a cucù, meglio di design e meglio se Made in Italy.

Perché scegliere lo stile nordico

Spartano e semplice, lo stile nordico rappresenta un vantaggio, soprattutto per una casa il cui arredamento è sempre in fieri.

1is

Partiamo da un presupposto: tutto l’arredamento di casa è sempre in fieri. Accade per svariate ragioni. Una è che solitamente si comprano molti mobili e complementi all’inizio, ma poi solo vivendo la casa, ci si accorge di quello che occorre davvero. In secondo luogo, può darsi che i complementi scelti si deteriorino con l’utilizzo, in fondo capita, anche quando l’oggetto è di qualità e lo si sfrutta molto. Infine, può capitare sempre che vediamo un complemento che ci piace e lo desideriamo per la nostra casa.

Per questa ragione, lo stile ottimale per ogni casa è lo stile nordico. Perché è fatto di linee spoglie ed essenziali, è un po’ spartano, ma non per questo scomodo, in particolare quando parliamo per esempio di poltrone e divani. Non a tutti piace, questo sì, tuttavia può costituire una buona base appunto per un arredamento che sia in fieri.

È infatti molto importante tenersi con un profilo basso, all’inizio, quando si comincia ad arredare casa. Poi starà ai piccoli complementi conferire carattere ai diversi ambienti dell’abitazione. Pensiamo ad esempio alla personalità degli orologi a cucù: con uno stile più complesso e più composito dello stile nordico, sarebbero di difficile, se non impossibile, collocazione.

Faretti a incasso, come usarli per l’illuminazione domestica e commerciale

I faretti a incasso sono complementi per l’illuminazione così tanto versatili che non dovrebbero essere sottovalutati. Essi sono perfetti sia per l’illuminazione domestica, sia per quella commerciale.

25

L’estrema versatilità è dovuta al fatto che i faretti a incasso possono servire a individuare differenti punti luce. Questa caratteristica non è importante solo e soltanto laddove la costruzione ammette diversi dettagli architettonici da mettere in risalto, ma anche e soprattutto laddove l’uniformità domina, come per grandi scalinate o corridoi.

Naturalmente, i faretti a incasso per uso domestico vanno particolarmente bene per gli esterni e se la casa possiede degli ambienti che siano almeno medio-grandi. In ambienti piccoli o addirittura angusti sarebbero sprecati, soprattutto perché la quantità di illuminazione sarebbe eccessiva.

Ma come si scelgono i modelli per i faretti a incasso? È un luogo comune da sfatare che si tratti di complementi per l’illuminazione incolori e senza carattere. Molti modelli nascono sì per essere passe-partout, ma esistono anche modelli di faretti a incasso particolarmente estrosi.

La scelta dipende innanzi tutto da una questione di gusto personale. Inoltre, anche i faretti devono adattarsi allo stile di arredamento complessivo scelto per l’ambiente che li ospiterà. Ultimo ma non da ultimo: anche il faretto a incasso può essere colorato. In fondo, certe volte, può essere un bene saper osare con questo complemento che molti danno quasi per scontato.

Lampade Vistosi, le ultime novità

Vintage, che passione. Sembrano gridarlo a gran voce da Vetrerie Vistosi, a giudicare dalle lampade e dagli altri complementi per l’illuminazione lanciati di recente sul mercato del design.

18

Vetrerie Vistosi punta tutto sul vintage per la nuova collezione di complementi per l’illuminazione di design. Il vetro diventa affumicato e si gioca sulla differenza tra trasparente e opaco per tutti i tipi di lampade. È un modo interessante con cui il marchio rilegge l’idea di moda nel design: non tutto è destinato al declino e le mode sono talmente fatte di corsi e ricorsi che si può quasi giocare con l’eleganza che il vetro porta sempre con sé.

Il colore dei paralume diventa sempre più scuro, oppure viene creata una discrepanza fondamentale con il bianco latte: questa differenza ha un valore non da poco all’interno dell’intera collezione Vistosi, perché crea una dissonanza cromatica tra le lampade e i diversi complementi che possono trovare la loro collocazione anche all’interno della stessa stanza.

Sì, perché non è detto che stili differenti non possano convivere in uno stesso ambiente. Quando parliamo dell’illuminazione realizzata da Vistosi, esiste sempre un trait d’union – che poi è rappresentato dal vetro – a caratterizzare tutto, sempre e in ogni luogo. Il vetro diviene così la parabola della luce per la vita quotidiana.

Appendiabiti, il bello del design

Quando parliamo di design ci focalizziamo anche sull’estetica, non solo sulla funzionalità del complemento d’arredamento. E questo assume un’importanza prioritaria quando si parla di appendiabiti.

11

C’è stato un tempo in cui appendiabiti equivaleva a dire «uomo morto» ossia appendiabiti da terra o a piantana. Oggi esistono delle possibilità più variegate e interessanti, come gli appendiabiti da parete e gli appendiabiti da soffitto. I primi possono ospitare uno o più posti per abiti, soprabiti o accessori, mentre per i secondi bisognerebbe fare un discorso a parte.

È solo negli ultimi anni che si sono affermati gli appendiabiti da soffitto, come quello dell’immagine. Inizialmente, questi complementi erano oscurati dal pregiudizio che fossero kitsch, finché non si è giunti a un minimalismo tanto eccessivo quanto di un’eleganza indiscutibile.

Come l’appendiabiti Phil in foto: Phil sta appunto per un gioco di parole, perché l’appendiabiti si traduce in un filo d’acciaio cromato e regolabile che può ospitare fino a tre tra soprabiti e accessori. Il complemento è fissato al soffitto con un cavo in acciaio, resistente e sicuro. Quindi il tutto è caratterizzato da sicurezza, estetica e funzionalità.

Naturalmente un appendiabiti da soffitto ti costringe a rivedere la divisione dello spazio, ma in realtà crea anche maggiori spazi liberi in una stanza, il che equivale a ottenere maggiore comodità.

Gibas, lampade per chi ama l’estetica semplice e raffinata

A volte la semplicità è sempre la miglior risposta. Anche quando parliamo di lampade o in generale di complementi per l’illuminazione.

4

La semplicità è una caratteristica che è di casa tra le lampade Gibas, complementi per l’illuminazione moderni che partono da un presupposto. Il presupposto in questione è che basta una linea per demarcare, basta una linea per creare un design suggestivo che resta impresso nella mente del suo possessore, ma anche nella mente del casuale visitatore della casa.

Il metallo è uno dei materiali principe per Gibas, che riesce a dare l’impressione che questo materiale sia completamente asservito alla mente umana, che venga modellato come essa richiede. Ed è così che nascono lampade dall’apparenza molto semplici, ma che nascondono un gran lavorìo che mescola stile vintage a consapevolezza dello spazio e giochi di luce.

Come per la linea Titti, i cui complementi sono lampade composte da filo di acciaio verniciato a ingabbiare la luce, per restituirla libera al fruitore ultimo della lampada. O come per la linea Nio, in cui è sempre l’acciaio verniciato a creare forme che ricordano un passato lontano o che forse ricordano il mare, i pianeti, la ricerca galileiana. Così Gibas riscrive la storia del design facendola divenire una storia personale, una storia in cui tutti possono ritrovarsi.

Lampade Perenz, passe-partout per ogni stile

Quando un’azienda che produce complementi per l’illuminazione ha tanti anni di esperienza alle spalle, sa venire meglio incontro ai gusti della clientela.

27 giu m

Tale è, per esempio, l’azienda Perenz, che produce lampade e complementi per l’illuminazione che si adattano a tutti i gusti e soprattutto a tutte le esigenze. Il che si traduce in qualunque stile di arredamento: dagli stili classici a quelli moderni, dallo shabby chic al new industrial.

Perenz esiste da 47 anni e sono celebri le sue creazioni, che vanno dalle rivisitazioni di design vintage, in particolare dagli anni ’60 e ’70, fino ai prestigiosi vetri Tiffany, che sono prodotti esattamente come accadeva alla loro nascita, nella culla dell’art nouveau.

Questo accade perché i designer di Perenz sono continuamente al lavoro per individuare le linee del passato che possono essere recuperate ed entrare nelle nostre case moderne: è comprendendo il passato che si trova la chiave di volta del presente e ci si proietta direttamente nel futuro.

Infine, va sottolineato, come appunto il catalogo Perenz sia talmente tanto vasto da abbracciare tutti i gusti dei potenziali padroni di casa che vi si accostano: qui troverete anche numerosi miti del design, complementi per l’illuminazione senza tempo che raccontano una passione e una perizia per l’illuminazione domestica.

Italexport, le novità

Italexport sta sfoderando i nuovi modelli di lampade e complementi per l’illuminazione della nuova stagione: ecco quali sono le loro caratteristiche.

20 giu m

L’azienda Italexport punta alla semplicità, alle linee pulite ed essenziali, per i nuovi modelli di ventilatori da soffitto e altri complementi per l’illuminazione. Si tratta di lampade o altro tipo di complementi che puntano anche al risparmio energetico.

Non a caso, molte delle novità riportano la dicitura «eco»: parliamo infatti di lampade a led, che riescono a produrre un notevole risparmio in termini di risorse energetiche – e quindi anche in bolletta.

I nuovi modelli di Italexport, azienda leader per il design Made in Italy che si caratterizza per la grande qualità del suoi prodotti, puntano l’accento sul colore. Dettagli cromatici, talvolta anche molto accesi, portano l’allegria nella propria casa, che si tratti di un’abitazione in città, ma anche di una casa di campagna oppure di una casa al mare.

I modelli di ventilatori da soffitto con luce della linea Libellula incarnano proprio queste caratteristiche: si va da modelli passe-partout ad altri più caratterizzati, ma pur sempre molto particolari. Perché un modello Italexport è sempre facilmente riconoscibile tra mille: per comprenderlo, basta avere un po’ di dimestichezza con l’estetica del suo design.

Il cuscino Soloacryl per esterno, quali vantaggi

Cuscinoni da esterno: tra i migliori quelli fatti in tessuto Soloacryl, che permette la resistenza alle intemperie e molto altro.

13 giu m

Un pouf cuscino da esterno deve possedere molte caratteristiche. La prima deve essere la resistenza all’acqua, non solo se si ha una piscina, ma anche per non essere schiavi della necessità di portare tutti i pouf dentro casa a ogni minaccia di pioggia. La seconda è la resistenza al sole: i raggi solari schiariscono talvolta i colori del tessuto, ma questo non capita con il tessuto Soloacryl.

Per questa ragione i pouf cuscino in tessuto Soloacryl sono perfetti per gli esterni, tanto più che sono anche resistenti all’acqua, sono comodi e ci si può sedere o stendere come si preferisce, sono sfoderabili, in modo che si possano tranquillamente lavare in lavatrice ogni volta che se ne sente la necessità.

I pouf cuscino in tessuto Soloacryl sono disponibili in ben 26 colorazioni, gran parte colori Pantone, ma anche fantasie rigate molto allegre e suggestive per i propri spazi esterni. Senza dimenticare che questi pouf cuscino sono perfetti anche per gli interni della casa, in particolare se si dispone di stanze dedicate al relax o allo studio o anche al gioco di grandi e piccini.