Poltrone di design: guida all’acquisto

La comfort zone in una casa non deve mai mancare, è solo infatti nelle 4 pareti domestiche che dopo una giornata di duro lavoro ognuno di noi può rilassarsi, chiacchierare con la famiglia o con gli amici e riposarsi. E cosa c’è di meglio se non una bella poltrona di design a creare questa atmosfera per un relax estremo?

Su ModaeDesign tantissime proposte di poltrone di design, pratiche e funzionali per mettere in scena i propri angoli di relax. Continuate a leggere questa guida all’acquisto e a scoprire quali sono i migliori prodotti per un ambiente confortevole.

Poltrone di design: comfort e relax in casa

Le poltrone di design rappresentano un’ottima soluzione per decorare con stile una determinata zona della casa, meglio ancora se quella destinata ai momenti di relax. Ci sono diversi prodotti indispensabili per la zona living, tra questi non possiamo non citare il tavolo, le sedie, i mobili, divano e poltrone. Una morbida poltrona di design è infatti proprio quello che ci vuole per godere di un po’ di meritato riposo una volta giunti a casa dopo una lunga giornata di lavoro.
Comodità e design: le poltrone sono prodotti perfetti per ringiovanire un determinato ambiente e creare una comfort zone alla portata di tutti.

Un film in tv, un momento di relax con una tazza di tè caldo o ancora, la lettura del proprio libro preferito. Queste sono solo alcune delle situazioni in cui potrete sfruttare una poltrona di design collocata nel vostro salotto o nell’openspace. Il nostro consiglio è quello comunque di acquistare altre sedute di pari comodità, non vorrete mica litigare con il resto della famiglia o con i vostri amici per chi deve accaparrarsi la seduta più confortevole?

Poltrone di design: come sceglierle

Appurato che le poltrone di design sono grandi alleate del relax e della comodità in casa è arrivato il momento di guardare l’aspetto puramente legato allo stile di questi complementi d’arredo. L’abbiamo già detto, la funzionalità è indiscussa ma anche l’aspetto estetico vuole la sua parte e le poltrone di design sanno rispondere bene anche a questo.

Raffinatezza, stile e gusto, ecco le tre caratteristiche principali di una poltrona, un complemento d’arredo davvero fondamentale che conferisce ricercatezza all’intero ambiente. Per dare un tocco di stile davvero originale alla zona living potrete optare per poltrone colorate o con stampe floreali o urban jungle, come la tendenza vuole.
Se la vostra zona living ha un aspetto formale potreste smorzare il tutto con poltrone di design dal carattere spiritoso e giocoso come i pouf sacco. Se invece volete mantenere un arredamento più classico potrete optare per poltrone dal design in stoffa e metallo contraddistinti da linee essenziali.

Se siete degli amanti del design ma vorreste un ambiente assolutamente unico, potete sempre optare per l’acquisto di una poltrona di design da personalizzare, in questo modo entrereste in possesso di un complemento d’arredo unico ed esclusivo.
Tantissime le proposte su ModaeDesign, non vi resta che scegliere la poltrona che andrà ad accompagnare tutti i momenti di relax delle vostre giornate.

Divani e poltrone per le hall degli alberghi

Le hall degli alberghi devono essere confortevoli e ospitare quindi delle sedute particolari, tra cui soprattutto divani e poltrone.

divaniamb-008

Ma come devono essere scelti i divani e le poltrone per le hall degli alberghi? Di solito parliamo di ambienti molto grandi: questo significa che si deve creare un’armonia di stile su ampia scala, ben più ampia dell’armonia che creeremmo in casa nostra. Quindi lo stile di arredamento abbracciato deve essere organico e omogeneo, le sedute non possono essere eccentriche rispetto al resto.

Naturalmente, le sedute perfette per le hall degli alberghi devono essere sufficientemente comode e ospitare una buona postura, perché non si sa mai chi le utilizzerà: se lo stile può dipendere da se stessi, da chi decide di arredare o avvalersi di un designer, il comfort dipende invece necessariamente da quella che può essere in potenza la percezione degli altri.

Le sedute per una hall devono essere non in numero esiguo, perché la hall è la stanza più importante di un hotel: è il suo biglietto da visita, è il primo ambiente che i clienti vedono, in cui si accomodano, e anche l’ultimo a lasciare quando faranno il check out. Da questa stanza dipende anche il feedback dell’albergo in sé, quindi.

Divani: come sceglierli per un locale pubblico

In una casa, un divano ha molte funzioni, in un locale ne ha solo una.

puma_divano_poltrona_avalon_5

Quando si sceglie un divano per la propria casa, esso deve corrispondere sì a dei criteri estetici e di design, ma soprattutto deve rispondere a una comodità individuale, che sia al massimo estesa agli altri membri della famiglia, alle logiche legate alla presenza di eventuali animali domestici, cani o gatti che siano poco importa. Tutto cambia quando si parla di divani per i locali pubblici, che devono rispondere invece a dei criteri maggiormente collettivi.

I divani per i locali pubblici, bar, discoteche, ristoranti, alberghi, devono piacere a un più ampio segmento di persone, che non sono legate da nessun rapporto tra di loro: due differenti gruppi di astanti in un bar, potenzialmente, non si conoscono nemmeno. Quindi la comodità per cui si opta deve essere universale e i divani non devono essere troppo alti o troppo bassi, in molti casi è meglio evitare anche l’ingombrante presenza di braccioli.

Per quanto riguarda i criteri estetici del divano nei locali pubblici, basta scegliere lo stile di arredamento che già domina il locale, badando di non creare troppe assonanze cromatiche. Ai divani possono essere aggiunti anche dei pouf, purché nello stesso stile e materiale dei divani.

Il riciclo creativo a partire da divani e pouf esistenti

Si fa davvero presto a dire riciclo creativo. Tanto più che non sempre quello che vediamo sulle riviste corrisponde a verità. Ma c’è un altro tipo di riciclo creativo che si sta facendo strada tra mobili e pouf: è la rivisitazione di mobili “ereditati” da nostri famigliari.

avalon_pouf_poltrona_sacco_cuscino_tessuto_tecnico_jive_1

Il nuovo fenomeno nel campo dell’arredamento riguarda appunto quei mobili “ereditati” da genitori e nonni. Certe volte, li si accetta per ragioni puramente sentimentali, ma una volta visti nel contesto, ci si fa prendere dai rimorsi. Invece, è tutto possibile, grazie al riciclo creativo. Non parliamo di quel riciclo creativo che spesso vediamo su riviste specializzate e che richiede spesso delle buone doti manuali, ma pensiamo anche alla possibilità di rivolgersi a professionisti, come tappezzieri per rivestire i vecchi divani.

Non si devono trascurare i cuscini e la loro importanza: i cuscini danno carattere a un divano, sia che siano cuscini tout court, sia che si tratti di pouf-cuscini. Anche i pouf, infatti, al posto delle tradizionali poltrone possono costituire un insieme ideale con un divano “ereditato”, soprattutto se il divano ha uno stile solenne: il pouf contribuisce a sdrammatizzarlo.

Per chi invece al riciclo creativo è avvezzo e anzi è piuttosto bravo con la propria manualità è consigliabile creare dei divani ex novo con il pallet: in questo caso, i pouf-cuscinoni possono rappresentare il rivestimento ideale per il pallet opportunamente pulito e assemblato, sia per arredare degli interni, sia per arredare spazi esterni.

Poltrone o divani?

Cos’è più comodo, la poltrona o il divano? È come chiedersi se sia nato prima l’uovo o la gallina.

divaniamb-009

Si tratta di una scelta che ci definisce profondamente. La poltrona indica indipendenza, voglia di ritagliarsi un proprio spazio, il divano è invece sinonimo di compagnia, di famiglia, di amici, di relax. Il dilemma si presenta in una forma ben più tangibile di quella psicologica, quando si decide di arredare la propria casa.

La maggior parte delle persone, solitamente, decide di non scegliere, optando per soluzioni combo che prevedano così un divano e delle poltrone (e magari delle penisole), della stessa linea, stesso stile, stesso colore. Si tratta in realtà della soluzione ottimale, perché consente di avere la possibilità di mettersi a proprio agio secondo le giornate e di mettere a proprio agio gli ospiti che si avvicenderanno a casa propria.

Non bisogna dimenticare che sia poltrone che divani, possono essere accompagnati, nell’arredamento di una stanza, da altre sedute sempre molto comode, come pouf, poltrone sacco, cuscinoni e così via. Le poltrone sacco (http://www.modaedesign.com/sedute-pouf/poltrone-sacco.html), in particolare, sono indicate soprattutto per gli arredamenti dallo stile moderno e le case dei giovani: un divano con delle poltrone sacco andrebbe a rappresentare così la tradizione che compenetra la modernità, ed entrambe sono sinonimo di comodità.

Arredamento: come rendere la casa più femminile

La Festa della Donna si avvicina e abbiamo pensato a quanto sia importante il tocco femminile in ogni casa. Ma in cosa consiste il tocco femminile?

11006401_664257953729463_6705454683969951266_nPartiamo da un presupposto: la femminilità è qualcosa che esiste nel mondo, al di fuori di qualunque ruolo, al di fuori di qualunque etichetta. Esiste nelle donne (ma anche negli uomini, perché ognuno di noi ha in sé il suo uguale e il suo opposto) e può esistere nelle case che le donne arredano secondo il loro gusto personale. Magari partendo dai divani.

Quella che si vede nell’immagine è infatti una stanza arredata secondo un gusto prettamente femminile, ma senza essere stucchevole, evitando così l’effetto «casa di bambola». Ci sono molti divani in questa stanza, perché si tratta di un soggiorno e in questo caso le sedute non sono mai troppe, perché potrebbero servire in caso di una riunione o di una festa.

E mentre uno dei divani è caratterizzato da un fucsia molto acceso, gli altri divani sono piuttosto sobri, eleganti e dal gusto retrò, quello bicolore beige e verde mela in particolare, che contribuisce a dare l’idea di estrema dolcezza nella stanza.

Alcuni colori cui si è ricorsi per i divani sono richiamati dalle pareti, ma anche da cuscini, vasi e complementi per l’illuminazione in genere, i più visibili il lampadario e le due lampade da terra che costeggiano il divano fucsia.

Si tratta solo di un’idea, naturalmente, perché una stanza, per avere il tocco femminile, non deve essere necessariamente così colorata, però il colore aiuta, è di tendenza e infine bisogna ricordare che un divano molto colorato mette sempre allegria.

Nonsololuce su Modaedesign: Jaquiò

Non solo luce e non solo Avalon su Modaedesign. Jaquió è un brand che nel 2009 si è affacciato con successo sul mercato dell’arredo di design outdoor/indoor con un approccio ben sintetizzato nella formula Fresh and Funky .

“Jaquió è una sfida imprenditoriale 200% made in Italy. Doppiamente italiana perché ideata e prodotta in Italia. E doppiamente italiana perché nata dalla stretta collaborazione di due partner italiani dal know-how specifico e complementare: Plastitex, leader da 50 anni nella produzione di tessuti polivinilici con elevate performance e di nuovi tessuti termoplastici 100% riciclabili brevettati – l’avanguardia nella ricerca del tessuto sostenibile destinato al settore dell’arredamento – e Acrobatik.it, gruppo multidisciplinare di progettisti visionari votati allo studio di strategie di comunicazione e design.
La decisione di pensare e produrre a chilometro zero – scelta alquanto controcorrente rispetto a una diffusa volontà di delocalizzare la produzione in altri paesi per ottenere facili marginalità, ma svuotando di opportunità il territorio produttivo italiano – sta alla base della visione imprenditoriale di Jaquió.
Concept di prodotto: usabilità e sostenibilità
I prodotti Jaquió sono pensati per poter vivere in modo libero, leggero, creativo gli spazi fuori e dentro casa, nel pubblico e nel privato. Sedute-relax, cuscinoni, pouf essenziali e resistenti, dall’aspetto fresco e dalle tinte che sembrano attingere alla palette di colori di sorbetti e ghiaccioli. Semplici elementi combinabili in molteplici forme dinamiche, i prodotti Jaquió sono pezzi nomadi che nascono per vivere sia all’esterno (giardino, piscina, terrazzo, dehor, spiaggia), che all’interno (hall, parco giochi, cucina, palestra, centri benessere).
Jaquió significa usabilità e sostenibilità. Tutti i prodotti sono completamente sfoderabili. Grazie alla collaborazione con alcuni dei suoi distributori l’azienda spedisce spesso solo i rivestimenti dei prodotti – il vero valore aggiunto è dato dalla qualità del tessuto e dalle finiture sartoriali – mentre demanda al cliente del paese destinatario il riempimento in poliuretano o in eps (nel rispetto delle specifiche tecniche imposte), materiali facilmente reperibili ovunque. Poiché i materiali di imbottitura occupano molto spazio e impattano fortemente sulle emissioni di CO2 nel trasporto, Jaquió contribuisce in questo modo ad eliminare a monte – nel progetto – una grande fonte di inquinamento.
I rivestimenti sono tutti lavabili, 100% waterproof, disponibili anche nella versione flame retardant. I materiali di riempimento sono disponibili anche nella soluzione impermeabile e consentono di ottenere così soluzioni 100% water proof. La trama e i filati dei tessuti variano secondo i differenti utilizzi e sollecitazioni, così come la tipologia di riempimento e imbottitura. Jaquió utilizza solo materiali e processi certificati. I tessuti sono testati Catas per la resistenza allo strofinamento e Oeko Tex che garantisce l’assenza di sostanze nocive e metalli pesanti. Il tutto a garanzia di una sostenibilità controllata e garantita, nel rispetto dell’ambiente e delle condizioni di lavoro.”

Dal sito MDesign i prodotti Jaquiò

La proposta Jaquiò di oggi:

Contenitore in tessuto 100% riciclable ECOLEFINE®.
All’interno 6 cuscini sfoderabili in tessuto resistente a qualsiasi
sollecitazione; strofinamento, strappo, intemperie, raggi UV.
Disponibili con imbottitura trattata con tecnologia impermeabilizzante

IL PREZZO LO FATE VOI