Faretti a go-go per l’illuminazione domestica

Secondo alcuni, i faretti sono la cenerentola dell’illuminazione. Ma non c’è concetto più lontano dalla realtà di questo.

12189130_809073259247931_2762564214095105528_n

Partiamo da un presupposto: l’illuminazione a led ha portato nelle nostre case una vera e propria rivoluzione. Chi è stato bambino negli scorsi decenni lo ricorda bene: veniva insegnato perfino a scuola che un’illuminazione spalmata su diversi punti luce fosse dannosa per una logica di risparmio energetico. Quindi i faretti apparivano fuori discussione. Ma ora tutto è cambiato e il led ci aiuta a dare una mano al pianeta, per cui: benvenuti faretti!

I faretti sono stati quindi per molto tempo dei complementi per l’illuminazione un po’ troppo sottovalutati. Invece, la loro versatilità li imporrebbe in qualunque tipo di arredamento di stile moderno. Questo perché soprattutto i faretti a incasso rappresentano delle luci poco invadenti, eleganti, senza tempo e avulse dalle mode che passano e se ne vanno.

Per questa ragione, alcuni arredatori propongono addirittura di ricorrere soltanto ai faretti per l’illuminazione domestica. I faretti consentirebbero innanzi tutto di caratterizzare, secondo scelta di punti luce, determinati dettagli architettonici, come scale, sbalzi, nicchie, colonne e così via. Inoltre i faretti danno la possibilità di ottenere una luminosità maggiormente diffusa: sarà come vivere sempre in pieno giorno ma continuando a risparmiare in bolletta e senza danneggiare il pianeta Terra.

Illuminare una scalinata d’albergo

Gli alberghi sono probabilmente quelli, tra tutti gli esercizi a frequentazione pubblica, che devono curare moltissimo l’illuminazione e l’allestimento, in particolare degli spazi come ingressi, hall, scalinate.

12105746_800502766771647_1980342912106855056_n

È come se questi spazi fossero i biglietti da visita dell’albergo e non basta che siano puliti e ordinati, devono essere suggestivi, alla moda, devono possedere stile. E questo è qualcosa che si conquista solo ed esclusivamente con i giusti complementi per l’illuminazione, come lampadari e faretti.

Il lampadario è fondamentale quando parliamo della scalinata di un albergo. Immaginiamo un soffitto molto alto e delle scale imponenti come quelle in fotografia: l’illuminazione centrale occorre per stabilire i punti luce prioritari in quello spazio dell’albergo. Ma quelli non sono i soli punti luce che si devono curare, ed ecco che entrano in scena i faretti. E non solo, perché lo scenario può essere arricchito come si preferisce.

I faretti, infatti, possono accompagnare discretamente un’illuminazione centrale come quella di un lampadario, in modo da fornire differenti punti luce tutti identici, stessa potenza, stesso modello, stesso colore. Diciamo anche qualcosa in più: chi ha una scalinata moderna può pensare di istallare dei faretti anche sulle scale stesse, soprattutto per la visione al buio – ma anche delle strisce a led possono essere ottimali per questo scopo.

Illuminazione a LED: 10 motivi per sceglierla

Il (LED) Light Emitting Diode ovvero i diodi ad emissione luminosa, stanno diventando sempre più comuni soprattutto negli ultimi anni da quanto è stata riscoperta la forza commerciale di questo tipo di illuminazione. Particolarmente adatta per dar luce agli interni nelle abitazioni, l’illuminazione a LED è più elevata (ben quattro volte di più) rispetto alle lampade tradizionali e, oltre ad essere molto più affidabile, i costi sono minori se rapportati alla maggiore longevità.

Il LED è un dispositivo semiconduttore che genera luce al passaggio di cariche elettriche attraverso una giunzione in silicio: è un diodo che al raggiungimento della tensione di soglia (generalmente da 3 a 5 V) diventa una sorgente luminosa; la luce emessa dalla giunzione è monocromatica e il colore dipende dal tipo di dosaggio volutamente introdotto nel silicio.

I LED sono ampiamente utilizzati come spie sui dispositivi elettronici e sempre più in applicazioni ad alta potenza, come torce elettriche e illuminazione di interni ed esterni. Il colore della luce emessa dai LED dipende dalla composizione e dalle condizioni del materiale semiconduttore utilizzato, e può essere a infrarossi, visibile o ultravioletta.

Ecco di seguito, in dettaglio, 10 vantaggi dell’illuminazione a LED:

1) Risparmio Energetico, l’illuminazione LED è più efficiente rispetto alle tradizionali lampadine ad incandescenza. 3 Watt LED corrispondono a 20 Watt delle normali lampade. In media i LED durano da 3 a 5 volte di più delle lampade fluorescenti e hanno un’illuminazione 20-30 volte superiore di quelle ad incandescenza;

2) Costi Ridotti, le lampade a LED hanno bassi costi di manutenzione grazie alla loro maggiore affidabilità e così, anche se l’investimento iniziale può sembrare più elevato rispetto ad una normale lampadina, la maggiore durata ne riduce, alla lunga, le spese complessive;

3) Elevata resistenza agli shock, alle vibrazioni, oltre ad essere i LED praticamente impermeabili e resistenti alle temperature estreme (a differenza delle lampade fluorescenti);

4) Accensione istantanea, non serve attendere per avere l’elevata luminosità. E’ possibile l’immediata accensione anche a bassissime temperature, addirittura a -40°. Se non bastasse, i LED sono più piccoli e più compatti, ma forniscono più di luce rispetto a qualsiasi altra fonte;

5) Minimo riscaldamento, infatti i LED producono pochissimo calore;

6) Luce Pulita i LED non emettono raggi UV, dunque risultano più sicuri da maneggiare e da usare. Ideali per i tessuti sensibili o i quadri;

7) Alimentazione a bassissima tensione in corrente continua;

8) Maggiore Durata di funzionamento fino a 50.000 ore;

9) Colori Saturi: i LED sono disponibili in bianco freddo, colori caldi multipli;

10) La tecnologia LED è il futuro dei dispositivi di illuminazione, permetterà di eliminare con il tempo l’inquinamento luminoso essendo il fascio luminoso delle lampade LED direzionale definito, a 90° da 90 lumen/watt (alimentazione a 350mA) questo soprattutto per le illuminazioni delle nostre città.
E allora che aspettate a illuminare la vostra casa e il vostro giardino con i LED?

(nella foto in alto a sinistra il faretto quadrato della linea Zefiro (48 euro)

PERSONALIZZA LA TUA CUCINA CON NUOVI TIPI DI ILLUMINAZIONE.

Illuminare bene la cucina vuol dire anche facilitare certi lavori che esigono un accurato controllo. Oltre alla fonte principale di luce, è necessario distribuire altri punti luce, per esempio sopra il piano di cottura per eliminare le zone d’ombra che si creano tra i fornelli e chi sta cucinando.

Sul tavolo o sul «bancone », utilizzato come tavolo per la colazione, si può anche creare un tratto di soffitto luminoso ribassato; un’altra buona soluzione è installare un binario al centro del soffitto, che ne segua l’andamento per tutta la sua lunghezza, su cui fissare qualche spot che indirizzi la luce nei punti voluti.

SAYONARA L120 cm – Lampadario, Sospensione – MC LUCE

Oggi la cucina è diventata il punto nevralgico della casa dove oltre al mangiare ci si può anche rilassare o parlare; ecco perché è indispensabile un impianto d’ illuminazione flessibile che si adatti alle varie attività.

Per prima cosa è necessario valorizzare l’illuminazione naturale ed integrarla con quell’artificiale. I diversi colori ci vengono in aiuto in quanto i piani di lavoro i colori chiari aiutano a riflettere la luce mentre quelli scuri ad assorbirla; le finiture Opache diffondono la luce mentre quelle lucide riflettono la luce causando a volte dei bagliori che possono creare problemi. Indipendentemente dallo stile della vostra cucina l’effetto finale sarà sempre garantito da una buona illuminazione; le luci però devono dare la possibilità a di essere facilmente sostituibili e pulibili. Il sistema binario permette di spostare le luci a proprio piacimento dando così la possibilità di personalizzare i punti luce.

Non dobbiamo dimenticarci che la cucina è soprattutto un ambiente operativo è per questo che la disposizione di fonti luminose adeguate per volgere l’attività è fondamentale. Una buona illuminazione generale riesce sicuramente creare diversi tipi di atmosfere. Se possedete una cucina aperta sarà necessario dotarsi di un sistema di luci accurato e ben posizionato: lampade sospensione sospese sul tavolo possono rendere la sala da pranzo più accogliente; le lampade saliscendi possono essere abbassate o alzate in base all’intimità che si vuole creare. Naturalmente il numero e la disposizione delle luci dipendono dalla grandezza della cucina; è necessario studiare bene dove collocarle per evitare di creare contrasti sbagliati.

<Rustico cappello carrucola – Lampadario, Sospensione – BELFIORE CERAMICHE

Faretti e i sistemi a binario donano vivacità alla casa ma se possedete soffitti bassi è meglio portare per le luci alogene ad incasso. Le applique hanno la facoltà di far sembrare il soffitto più alto è solo una buona soluzione per le case col soffitto basso.

La possibilità di regolare l’intensità della luce dalla possibilità di personalizzare l’emissione della luce in base al proprio gusto e allo stato d’animo. Questi regolatori possono essere a rotella, affioramento, alleva oppure con telecomando. Oggi grazie alla tecnologia, esistono sistemi di regolazione che si azionano autonomamente in base alla quantità di luce naturale che l’ambiente accoglie

Le lampade alogene generano una luce bianca, sono molto piccole e sono l’ideale se si vuole aggiungere un punto luminoso non ingombrante. All’interno queste lampadine generano un calore maggiore delle precedenti e quindi è consigliabile non installarli in posti dove possono essere toccate con le mani. Quelle a bassa tensione sono meno potenti ma si adattano ad ambienti dove potrebbero causare intralcio. Quelle dicroiche sono state create per l’industria alimentare ed emanano una luce fredda, questi tipi di luce durano il triplo di quelle ad incandescenza ma sono sicuramente più fragili. I led sono quelle piccole luci rosse che vengono spesso utilizzate negli stereo e negli orologi; normalmente in casa non si trovano ma hanno dalla loro il vantaggio di permettere risparmio energetico non indifferente oltre ad emanare poco calore.

LED-SHAPE (luce bianca) – Led – MC LUCE

E’ grazie a giochi sapienti di luce, naturale ed artificiale, che i migliori architetti riescono a plasmare le loro opere in maniera quasi divina.

Ma quanti di noi hanno effettivamente la possibilità di modificare le fonti di luce naturale?

L’illuminazione artificiale ricopre un ruolo fondamentale in ogni luogo della casa, anzi, in ogni angolo ove vi sia una funzione e un’attività specifica. Ad ogni attività si abbina una illuminazione ideale, o meglio, uno o più insiemi di illuminazione adatti alle funzioni che principalmente si svolgono in quello spazio.

La cucina, che si caratterizza principalmente per la sua funzione di zona lavoro, e’ uno degli ambienti della casa in cui e’ molto importante creare una buona luce. L’illuminazione puo’ essere di svariati tipi: puntiforme, lineare, diffusa e concentrata.

La combinazione fra questi, se sapientemente studiata, aumenta la gradevolezza delle operazioni quotidianamente svolte in cucina e amplifica la funzionalità della cucina stessa che, oltre ad essere il luogo di lavoro per eccellenza di tutta la casa è anche centro d’incontro per la famiglia e per gli amici.

L’illuminazione di quest’ambiente deve pertanto essere principalmente funzionale ed accogliente, sobria e dinamica.

L’illuminazione più classica adotta un impianto caratterizzato da una luce generale a soffitto, diffusa, che permette di vedere con facilità nelle strutture profonde dell’ambiente, quali armadi e pensili, ed un punto luce sopra la zona tavolo per illuminarlo ed esaltarne il ruolo centrale nell’ambito dello spazio domestico.

Diversamente, in chiave più moderna, si può optare per un’illuminazione perimetrale lungo i pensili con elementi puntuali come ad esempio i faretti. Questi, posti l’uno di seguito all’altro, creano un fascio di luce lineare che illumina i pensili e ne esalta le linee; ugualmente, sul tavolo da pranzo, si può inserire un elemento a sospensione. L’effetto finale è più articolato e scenografico del precedente anche perché si creano piani diversi di luce.

Illuminare in modo sufficiente e ottimale gli ambienti di una casa è essenziale per poterci vivere bene, nelle ore serali e notturne, ma anche in alcuni momenti della vita diurna.
L’illuminazione generale della cucina

In cucina l’illuminazione generale deve provenire da una lampadina di almeno 100 watt di potenza (parametro che può variare a seconda delle dimensioni dell’ambiente), da sistemare ad almeno 150 cm dal top. Per illuminazione generale si intende quella solitamente posta a centro stanza, tramite un lampadario a sospensione. In alternativa possono essere posti a distanze regolari faretti illuminanti alle pareti o nei controsoffitti, la cui somma delle potenze raggiunga un livello pari o superiore ai 100 watt.

SCOPRI I NUOVI FARETTI DI MICROLUCE ALA, ARI, PIC, SET, CUBETTINO

L’innovazione tecnologica permette di creare sorgenti luminose di dimensioni estremamente ridotte che possono essere facilmente inserite in qualsiasi posizione e angolazione per valorizzare gli ambienti in modo discreto e scenografico. La miniaturizzazione degli apparecchi d’illuminazione a led è davvero sorprendente. Le dimensioni delle luci a led sono contenute in appena 5 mm, e consentono comunque ai faretti di sprigionare tutta la lucentezza richiesta dalle diverse situazioni. La riduzione delle dimensioni in questo tipo di faretti a scomparsa per interni ed esterni si abbina ad un miglioramento delle qualità illuminotecniche di durata, personalizzazione e risparmio energetico.

Diverse sono le possibilità di montaggio per sfruttare al meglio le piccole dimensioni dei led. Per l’installazione a parete o da soffitto sono disponibili i faretti a controcassa. Dopo aver praticato il foro nel muro della casa o dell’ufficio si inserisce la piccola controcassa che contiene la luce a led.Oltre che per l’applicazione nelle pareti i faretti da incasso possono essere montati all’interno dei pannelli di mobili per l’illuminazione di mensole, degli interni di armadi e cabine o nei sottopannelli della cucina e del bagno. Un’altra applicazione è nelle vetrine dei negozi, per illuminare senza danneggiare i prodotti in esposizione. In questo caso possono essere impiegati faretti orientabili che consentono di spostare e dirigere il fascio di luce sugli oggetti per creare allestimenti sempre nuovi.

Ari 220v – Faretto – MICROLUCE

Cubettino Uno 12v – Faretto – MICROLUCE

Set 220v – Faretto – MICROLUCE

Pic 220v – Faretto – MICROLUCE<

Ala 220v – Faretto – MICROLUCE

Cubettino Parete 220v – Faretto – MICROLUCE<

Illuminazione: Vendita illuminazione online.

Vendita illuminazione online.

Visita il negozio elettronico di Modaedesign.com 

Scopri come è facile acquistare illuminazione online, comodamente da casa acquisti on line e ricevi in 48 ore il prodotto ed in tutta sicurezza paghi in contanti all’arrivo.

 

 

Nel nostro catalogo online di illuminazione potrai trovare: