News: grave lutto in casa Vistosi


Lutto fra gli amanti del vetro per la scomparsa di Luciano Vistosi, uno tra i più famosi maestri vetrai del nostro tempo e erede di una dinastia che dal XVI secolo ha avuto ininterrottamente un’attività di produzione vetraia a Murano.

Nato a Venezia il 24 febbraio 1931, Luciano Vistosi trascorre l’infanzia a Murano dove la famiglia possiede una vetreria di prodotti industriali. Alla morte del padre nel 1952 interrompe gli studi e insieme allo zio Oreste e al fratello Gino fonda la nuova Vetreria Vistosi con il progetto di realizzare dei prodotti legati alle più attuali ricerche nel campo del design. La Vetreria Vistosi avvia rapporti con alcuni dei più grandi designer del momento. La produzione, che si avvale delle firme di designer quali Aulenti, Zanuso, Magistretti, Sottsass, Peduzzi Riva, Dal Lago, Meronen Beckmann, Mangiarotti, si concentra soprattutto nel settore dell’illuminazione. La ricerca di Luciano Vistosi confluisce anche nella realizzazione di nuovi prodotti, infatti sue sono diverse serie di lampade di cui si ricordano Neverrino, Bissa e Bissona, Onfale. In seguito alla morte prematura dello zio Oreste e del fratello Gino la Vetreria Vistosi viene ceduta nel 1980. La vicenda artistica di Luciano Vistosi nasce all’interno della vetreria per poi acquisire un suo autonomo sviluppo. La prima mostra personale ha luogo nel 1968 alla Galleria Alfieri di Venezia. Alla fine degli anni sessanta la sua attenzione si concentra sul vetro soffiato. Nei primi anni settanta si hanno le prime grandi sculture che Vistosi realizza nella fornace della vetreria. Da questo momento Vistosi alterna le diverse tecniche di lavorazione da lui sperimentate, realizzando nel corso degli anni sculture in vetro soffiato e in blocchi di vetro scolpiti. Luciano Vistosi è figura di rilievo nel mondo della ricerca artistica italiana: alcuni tra i più significativi fotografi italiani quali Ugo Mulas, Gianni Berengo Gardin, Paolo Monti, Franco Fontana hanno interpretato con le loro immagini il carattere innovativo della sua opera.
Luciano Vistosi viveva Venezia e lavorava nel suo atelier di Murano.

Il personaggio: Luciano Vistosi

Della “vetreria” abbiamo detto praticamente tutto e ci piace oggi “pescare” fra i designer della Casa, un Vistosi.

Luciano Vistosi
Muranese, nato il 24 febbraio del 1931. Luciano Vistosi trascorre l’intera infanzia e buona parte deLl’adolescenza nella fornace di famiglia, dove il suo carattere irrequieto assorbe e impara a conoscere gli umor’ i colori, I suoni e i sapori delL’antico tradizione dei vetri d’arte. Dopo gli studi, IL suo percorso dartista appare fin dall’inizio segnato da una forte aspirazione alla ricerca sperimentale:
[a natura mancino lo costringe tra L’aLtro o reinventarsi gli strumenti deL mestiere per lavorare iL vetro con La mano sinistra.
La tensione verso forme assolute, Lo volontà di soggiogare alto stile La qualità dei materiali e La convinzione che il disegno sia solo iL punto di partenza per un’opera che può percorrere strade diverse, sfociano nella reaLizzazione delLe sue sculture vitree.
DagLi anni Sessanta si contano personali e partecipazioni a mostre in tutto iL mondo: da Venezia o San Francisco, da Madrid aL Giappone passando per Colonia, uniche eccezioni ad un temperamento artistico invece ascetico e soLitario. Nello gestione dell’azienda familiare ha doto un contributo fondamentale allo sviluppo del nome Vistosi, traghettorido il marchio oltre iL conservatorismo. Ha disegnato molte collezioni, i cui articoLi sono ancora oggi in produzione, operando anche con Lo pseudonimo di Michael Red.

La scuderia completa dei Designers Vistosi:

Nicola Adami
Emmanuel Babled
Giovanni Borbato
Studio Castigtlioamp;
Alfredo Chiaromonte & Marco Morin
Paolo Crepox
Michele De Lucchi
Oriano Favaretto
Matthias Hickt
Roberto Maci
Barbara MaggioLo
Vico Mogistretti
Angelo Mangiarotti
Alberto Nason
Mauro OLivieri
Michele Romani e Mauro Sricconi
Design Renato Toso, Noti Massari & Associati
Luciano Vistosi
Silvio Zanon


www.vistosi.it

Vistosi su M&D Modaedesign: